diario

Erasmus

La valigia è quasi pronta. Io no.

Ho una paura fottuta del fatto che, per la prima volta in vita mia, non ho paura.

Mi sono preparata per anni, ho sacrificato tempo, occasioni, amicizie, la libertà di ‘godersi un’estate’ -come la chiamano gli altri, quelli che ti si appostano alla porta dopo una giornata di studio e sembrano disprezzarti perché cosa ci fai chiusa in casa, hai vent’anni e si vive una volta sola!

Ma quella non è libertà. La libertà è aprire un catalogo di pubblicazioni scientifiche e sentirsi venire i brividi pensando alla prima parola della tua tesi. Libertà è scegliere di rinascere cambiando paese, città, lingua, abitudini in un posto che ti sei guadagnato facendo ciò che ami fare.

Solo non avendo paura posso onorare adesso la mia volontà e il sostegno di chi mi ha dato la fortuna di poter dire che la libertà è avere vent’anni e partire.

Annunci

20 thoughts on “Erasmus”

  1. Ciao, ma si, ti capisco. Capisco i tuoi sacrifici e le nitrati insonne per accumulare crediti e aggiudicarsi la graduatoria all’erasmus. Io non sono mai partita, ma il brivido di iniziare la tesi su un argomento inesplorato, con la paura che il docente possa disprezzare il tuo lavoro e sai che non sarai compreso nelle tue idee avverse è stato il mio pane quotidiano per sei anni

    1. Giusto ieri sono andata a vedere Monsters University con un mio amico archeologo che sta facendo mille giravolte per trovare lavoro. Non so se hai visto il film con loro due che vengono buttati fuori dall’università, ma è proprio vero che il riconoscimento più grande è quello che viene dalla tua passione!
      Grazie mille, buon week end!

  2. Sono contentissima per te. Anche io sono circondata da persone così negative, ma sai che ti dico? Che abbiamo vent’anni, non quattro; abbiamo la capacità di intendere e di volere. Continua a fare le tue scelte e a seguire ciò che ti fa felice 🙂
    In bocca al lupo!! 😀

    1. Crepi il lupo! Hai ragione, considero sempre che lo dicono per il mio bene, ma in fondo dopo nove ore di latinorum sentirsi dare pure della bischera ti fa sbroccare! C’è voluto tanto sacrificio (e ce ne vuole!) ma che dire, io sono felice 😀

  3. preparati per un’esperienza unica! io sono partito molto diffidente.. non capivo tutto l’entusiasmo di chi rientrava e l’ho quasi fatto come una sfida. mi sono dovuto ricredere! buona esperienza 😉

E tu che dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...