articoli

Il grande sogno

Sono trrroppo pigra in questi giorni, ma la settimana scorsa mi sono scollata dal divano per andare a vedere DiCaprio. E’ moolto migliorato dai tempi in cui era uno sbarbatello, quasi quasi mi ci affilerei le unghie!

Ho sentito pareri discordanti sul film, dai puristi che si dicono delusi per via delle musiche remixate a chi ci legge soprattutto una condanna sociale, ma.. Di che? Secondo me la società c’entra, ma fino a un certo punto. Il cuore della storia di Gatsby, nel libro e nel film, è il sogno.

Penso che il film sia di grande effetto proprio perché rende la sensazione, la trama sottile e preziosa di un sogno. Anche le musiche sono orientate in questo senso: quando le immagini sono dense, al rallentatore, partono i pezzi moderni; quando invece le scene rappresentano la realtà dei fatti si sente in sottofondo la musica d’epoca anni ’20.

Insomma, la storia di Gatsby mette in evidenza come sia bello e insieme pericoloso vivere un sogno e quanto coraggio e quanta forza ci voglia per non confonderlo con la realtà. In fondo, Gatsby aveva ottenuto soldi e successo, ma il suo sogno di felicità sfuma proprio perché ne è troppo innamorato: ama una donna che non sa ricambiarlo, ma lui non vuole, non può vederlo.

Nelle ultime parole dell’amico, quando, salutandolo, gli dice che lui, Gatsby, è migliore di tutti loro, se proprio vuoi analizzarlo dal punto di vista sociale, puoi vedere al massimo una critica alla borghesia ipocrita e incapace di veri sentimenti.

Il punto è che i sogni sono importanti, ma ancora più importante è aprire gli occhi, e vivere la vita davvero, non solo con l’immaginazione. Altrimenti diventa un circolo chiuso che non si alimenta e il sogno finisce, insieme alla vita.

E voi, avete visto il film? A che squadra appartenete: puristi, socialmente impegnati o sognatori?

Baci, Uovadi.

Annunci

16 thoughts on “Il grande sogno”

  1. Io non ho visto il film e non so se andare a vederlo, sinceramente. Concordo sul fatto che Di Caprio sia nettamente migliorato e sia bravissimo. Però sai cosa penso? Che ci hanno un po’ rotto le palle con questa storia di volerci vedere per forza l’intento sociale o di critica nei film. Come in quello di Sorrentino. Sono film, sono fatti per intrattenimento: alcuni poi parlano di temi più aulici, però lo scopo è intrattenere la gente. Sennò saremmo ancora al teatro greco 🙂

  2. Ecco, è esattamente ciò che penso anch’io!
    E’ anche vero che, da sempre, sono un’accanita sostenitrice di Leo, di Luhrmann e di Fitzgerald, quindi sono un po’ di parte, ma direi che questo film si difende da solo. 🙂

  3. Ma quanto è sempre bello Leo? Non so mai decidere se era meglio giovane e sbarbatello in Titanic o in questa versione matura e affascinante.
    Se ti dico che sogno un bacino di Leo basta?!

  4. Io ho visto il film, mi è piaciuto tanto e come te ci ho letto una critica palese ad una certa borghesia che tiene solo alle apparenze e per niente alla sostanza. A che squadra appartengo? Ai sognatori ma con i piedi per terra :).

    1. Tutti i film che hanno fatto su Gatsby hanno dato un taglio diverso alla storia, quindi essendo un classico direi che è uno di quei casi in cui guardare prima il film non crea danni irreparabili 🙂

E tu che dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...