racconti

Mr.Pilgrim

La donna della mia vita dev’essere là da qualche parte -disse Mr.Pilgrim al suo gatto, una sera- se guardassi in faccia tutte le donne del mondo, una per una, sono sicuro che la troverò.

In un baleno, fece i bagagli: una camicia di lino, un pantalone con la riga, un golf blu notte e un frac. Stipò tutto in una valigia di cartone, sulla valigia il gatto, e partì.

Avrebbe voluto cominciare fin da subito con precisione e metodo, ma, lì per lì, non incontrò che due uomini e un chihuahua al guinzaglio.

Pazienza -pensò- ci sarà tempo-, ma intanto sentì l’aria madida farsi più stretta sul nodo della sua cravatta e trasaliva immaginando che ogni passo gli annunciasse il giro di valzer di una gonna a fiori. Invece sfilavano i passanti, abbottonati nel gilet da ufficio, a precipizio verso casa con la ventiquattr’ore come pietra al collo. Tutti maschi.

Uno. Due. Tre. Mr.Pilgrim li contò: dall’uscio di casa fino alle scale della metro erano diciannove. Tanti piccoli mezzi marchingegni verso l’officina per le riparazioni: il tepore di una porta, un bacio, una minestra e via, di nuovo interi e pronti, il giorno successivo, a farsi squartare dal primo trillo della sveglia. Una ferita dolce.

Erano passati giusto diciannove anni da quando Mr.Pilgrim era stato sul punto di offrire il petto all’Ufficio Riparazioni Universale, lieto di condursi ad uno strappo quotidiano piuttosto che a un eterno scempio. Sospirò.

Annunci

10 thoughts on “Mr.Pilgrim”

  1. Ciao, e grazie per la visita !
    Ho riflettuto parecchio sul titolo del tuo blog, e ho capito cosa fa il mio gatto quando anche con 40 gradi si arrotola tutto dentro la copertina. Fa il nido !! 😉

      1. Continuo l’off-topic temporaneo…
        Estendo a te, come consuetudine di FugaDaPolis, l’invito (se vuoi, naturalmente) a partecipare al Blog. Nelle pagine di presentazione (in alto sotto la testata) trovi un po’ la filosofia del blog che nasce come “collettivo”, cioè multiautore. E’ aperto a chiunque abbia voglia di partecipare, nessuna restrizione riguardo gli argomenti, i pensieri o le idee. Se dai un’occhiata ai post capisci che c’è davvero di tutto e c’è spazio per un’altra infinità di cose.

        Quindi, sempre se vorrai e avrai tempo, basta che lasci un commento col tuo account WordPress, in modo che io possa vedere l’email associata e “promuovere” immediatamente l’account allo status di “Autore”. Da quel momento in poi potrai postare i tuoi articoli da noi.

        E’ una bella gabbia di matti, ma è basata sul “più siamo meglio stiamo”.

        Ti aspettiamo !

        Albert1 (2010fugadapolis)

  2. L’importante è che dopo vent’anni Mr Pilgrim, nel suo peregrinare, non abbia perso la speranza di vedere un giro di valzer a fiori, pur su una gonna strappata ma svolazzante…!

E tu che dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...